Thursday, 23 Nov 2017
  • Come funziona e come aderire alla Voluntary Disclosure?

    Il contribuente deve presentare istanza all'UCIFI, indicando tutti gli investimenti e le attività finanziarie costituite o detenute all'estero, anche indirettamente o per interposta persona. Devono essere evidenziate anche movimentazioni, dismissioni, prelievi e utilizzi a qualunque titolo di tali fondi

     

    Sulla base delle informazioni e dei documenti prodotti dal contribuente, l'Agenzia delle entrate determina in maniera analitica tutte le imposte dovute (Irpef, addizionali, imposte sostitutive, Irap, Iva, ritenute e contributi previdenziali), maggiorate degli interessi

     

    La Voluntary Disclosure deve riguardare tutti i periodi d'imposta per i quali, alla data di presentazione della domanda, non sono scaduti i termini ordinari per l'accertamento. Viene escluso il raddoppio dei termini ex dl n. 78/2009 per i capitali detenuti in paesi black list (il raddoppio opera invece in presenza di reato)

     

    Qui di fianco potete scaricare il modulo per fare la richiesta di accesso alla procedura di Voluntary Disclosure

    Dove tenere le attività?